Home Page - Gianpaolo Balletti

Vai ai contenuti

Menu principale:

Dal 2015 una nuova rivoluzione nella TV italiana
si passa alla TV in alta definizione e in 3D

Le trasmissioni televisive italiane si avviano ad una seconda rivoluzione. In tutta Italia il nuovo digitale terrestre con lo standard DVB-T2, evoluzione dell’attuale DVB-T
Lo ha definito il decreto di semplificazione fiscale approvato recentemente dal Governo.
Dal 1° gennaio 2015 le aziende produttrici di televisori e decoder saranno obbligate a utilizzare solo sintonizzatori digitali in grado di ricevere i nuovi standard del digitale terrestre. E dal 1° luglio 2015, i nuovi televisori e decoder DVB-T2 saranno gli unici a poter essere commercializzati.
Il nuovo standard della tv digitale, consente un risparmio di banda e permette di trasmettere un numero maggiore di canali (anche in alta definizione e in 3D) all’interno di un mux.
Prossimamente la banda di frequenze UHF utilizzata finora per la TV sarà ridotta. Infatti i canali UHF dal 60 al 69 saranno tolti alla TV e utilizzati per potenziare i servizi Internet mobile per i dispositivi come smartphone e tablet. Il risparmio di banda ottenuto con la nuova tecnologia consentirà quindi di lasciare maggiore spazio per i servizi internet mobile.
Saremo quindi obbligati ad acquistare nuovi TV o decoder?
L’attuale sistema DVB-T e il nuovo DVB-T2 conviveranno per alcuni anni; ma dal 2015 chi non avrà un apparecchio DVB-T2, non potrà usufruire appieno di tutti i programmi offerti; in quanto pian piano le emittenti aumenteranno la loro programmazione in DVB-T2 e diminuiranno quella con l’attuale sistema.

Per chi si appresta ad acquistare un TV o un decoder, è di volgere lo sguardo su prodotti che siano già compatibili con il nuovo sistema DVB-T2. Se invece l’acquisto non è urgente, è più conveniente attendere, poiché l’offerta e la richiesta di questi prodotti aumenteranno, e di conseguenza si avrà una scelta più ampia a costi minori di quelli attuali.
ANTENNE CONSIGLIATE, SPECIE PER LA NOSTRA ZONA MONTANA CHE LAVORA IN BANDA VHF
Per le zone Moggio UdineseOvedasso, Roveredo, Chiusaforte e Val Resia le antenne Terrestre DVB-T2 lavorano in VHF Banda III = MHz 174–240

Frequenze e canalizzazioni TV > (vedi)
ANTENNA TV DDT UHF VHF FRACARRO SIGMA COMBO
SWING-455 di banda III e-45 elementi-UHF PB 33-310
LOGARITMICA LOG UHF VHF HD GUADAGNO 9 dB

SWING 455 Antenna combinata ad alte prestazioni con 5 elementi di banda III e 45 elementi UHF


Le antenne SWING 455 sono antenne combinate ad alte prestazioni con 5 elementi di banda III e 45 elementi UHF. Nonostante la lunghezza massima di queste antenne combinate UHF-VHF sia di m 1,18, il loro sistema di ripiegamento consente di ridurre notevolmente gli ingombri dell'imballo.


Cod. 12819 - Mod: SWING 455/VU. Canali: 21-69 Guadagno 17,0 dB. Canali: 2-12 Guadagno 8,0 dB. Elementi 45 UHF. Elementi 5 VHF. Lunghezza 1,18 m

Amplificatore da palo WEB ES2/Q "adatto"

Gli amplificatori WEB miscelano e amplificano i segnali provenienti da una o più antenne. Sono dotati di telaio metallico completamente schermato e di connettori di tipo”F”.
Gli stadi preamplificatori sono costituiti da componenti tipo RFIC Amplificatore con bassa cifra di rumore e quindi adatti per i segnali digitali terrestri (DVB-T2)
Alimentazione a 12 V, a una o due uscite, ad amplificazione unica.
Corredato di fascetta di fissaggio adatta per pali fino al diametro di 60 mm.
mplificatore da palo WEB ES2Q
 
Torna ai contenuti | Torna al menu